anno2018001086.jpg
Dai nostri culti - Anno 2018
L'uomo non vivrà soltanto di pane,
ma di ogni Parola di Dio.
(Luca 4:4)
Letture della Parola di Dio ai culti della domenica
Tutti i diritti sono riservati a Gesù!
Dal Vangelo secondo Luca, 7:37,50
6 Maggio 2018
(Versione Diodati)
anno2018004070.jpg anno2018004069.jpg
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
14/01/2018
07/01/2018
21/01/2018
28/01/2018
11/02/2018
04/02/2018
18/02/2018
25/02/2018
11/03/2018
04/03/2018
18/03/2018
25/03/2018
08/04/2018
01/04/2018
15/04/2018
22/04/2018
29/04/2018
13/05/2018
06/05/2018
20/05/2018
27/05/2018
10/06/2018
03/06/2018
17/06/2018
24/06/2018
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
18/07/2018
01/07/2018
15/07/2018
22/07/2018
29/07/2018
12/08/2018
05/08/2018
19/08/2018
26/08/2018
09/09/2018
02/09/2018
16/09/2018
23/09/2018
30/09/2018
14/10/2018
07/10/2018
21/10/2018
28/10/2018
11/11/2018
04/11/2018
18/11/2018
25/11/2018
09/12/2018
02/12/2018
16/12/2018
23/12/2018
30/12/2018
7:37


7:38


7:39



7:40

7:41


7:42


7:43


7:44



7:45


7:46

7:47


7:48

7:49


7:50
Ed ecco, vi era in quella città una donna ch'era stata peccatrice, la quale, avendo saputo ch'egli era a tavola in casa del Fariseo, portò un alberello d'olio odorifero.

E stando a' piedi di esso, di dietro, piangendo, prese a rigargli di lagrime i piedi, e li asciugava co' capelli del suo capo; e gli baciava i piedi, e li ungeva con l'olio.

E il Fariseo che l'avea convitato, avendo veduto ciò, disse fra sè medesimo: Costui, se fosse profeta, conoscerebbe pur chi, e quale sia questa donna che lo tocca; perciocchè ella è una peccatrice.

E Gesù gli fece motto, e disse: Simone, io ho qualche cosa a dirti. Ed egli disse: Maestro, di' pure.

E Gesù gli disse: Un creditore avea due debitori; l'uno gli dovea cinquecento denari, e l'altro cinquanta.

E non avendo essi di che pagare, egli rimise il debito ad amendue. Di' adunque, qual di loro l'amerà più?

E Simone, rispondendo, disse: Io stimo colui a cui egli ha più rimesso. E Gesù gli disse: Tu hai dirittamente giudicato.

E rivoltosi alla donna, disse a Simone: Vedi questa donna; io sono entrato in casa tua, e tu non mi hai dato dell'acqua a' piedi; ma ella mi ha rigati di lagrime i piedi, e li ha asciugati coi capelli del suo capo.

Tu non mi hai dato neppure un bacio; ma costei, da che è entrata, non è mai restata di baciarmi i piedi.

Tu non mi hai unto il capo d'olio; ma ella mi ha unti i piedi d'olio odorifero.

Per tanto, io ti dico, che i suoi peccati, che sono in gran numero, le son rimessi, perchè ella ha molto amato; ma a chi poco è rimesso poco ama.

Poi disse a colei: I tuoi peccati ti son rimessi.

E coloro ch'eran con lui a tavola presero a dire fra loro stessi: Chi è costui, il quale eziandio rimette i peccati?

Ma Gesù disse alla donna: La tua fede ti ha salvata; vattene in pace.
Dal Vangelo secondo Giovanni, 15:1,12
13 Maggio 2018
(Versione Diodati)
anno2018004003.jpg
15:1

15:2


15:3

15:4


15:5


15:6


15:7


15:8

15:9

15:10


15:11


15:12
Io son la vera vite, e il Padre mio è il vignaiuolo.

Egli toglie via ogni tralcio che in me non porta frutto; ma ogni tralcio che porta frutto egli lo rimonda, acciocchè ne porti vie più.

Già siete voi mondi, per la parola che io vi ho detta.

Dimorate in me, ed io dimorerò in voi; siccome il tralcio non può portar frutto da sè stesso, se non dimora nella vite, così nè anche voi, se non dimorate in me.

Io son la vite, voi siete i tralci; chi dimora in me, ed io in lui, esso porta molto frutto, poichè fuor di me non potete far nulla.

Se alcuno non dimora in me, è gettato fuori, come il sermento, e si secca; poi cotali sermenti son raccolti, e son gettati nel fuoco, e si bruciano.

Se voi dimorate in me, e le mie parole dimorano in voi, voi domanderete ciò che vorrete, e vi sarà fatto.

In questo è glorificato il Padre mio, che voi portiate molto frutto; e così sarete miei discepoli.

Come il Padre mi ha amato, io altresì ho amati voi; dimorate nel mio amore.

Se voi osservate i miei comandamenti, voi dimorerete nel mio amore; siccome io ho osservati i comandamenti del Padre mio, e dimoro nel suo amore.

Queste cose vi ho io ragionate, acciocchè la mia allegrezza dimori in voi, e la vostra allegrezza sia compiuta.

Quest'è il mio comandamento: Che voi vi amiate gli uni gli altri, come io ho amati voi.
Beato colui la cui trasgressione è rimessa, e il cui peccato è coperto! (Sal. 32:1)
Chi dimora in me, ed io in lui, esso porta molto frutto.
(Gv. 15:5)